Skip to content

riflessi di te, padre

18 marzo 2010

 A volte capita…….

di sentirsi un vuoto fuori…

di vedere persone affannarsi intorno a te ,

di ascoltare un brano dolce che ti porta lontano…

 

A volte capita…….

di sentire che non sei sola…

di guardare attraverso i vetri la vita scorrere,

di ascoltare la risata di tua figlia mentre gioca…

 

A volte capita…….

di sentire il cuore sciogliersi…

di vedere che mi hai protetto anche oltre la morte,

e non serve ascoltarTi  perché in silenzio sei davanti a me,nei miei occhi verdi.

 
Annunci
10 commenti leave one →
  1. micky permalink
    18 marzo 2010 11:42

    oh padre padre che conosco ora,soltanto ora dopo tanta vita,ti prego parlami, parlami ancora:io fallita come figlia, fuggitalontana un giorno, e lontana da allora,non so niente di te, della tua vita,niente delle tue gioie e degli affanni,e ho quarant\’anni, padre, quarant\’anni!

  2. salmastro permalink
    18 marzo 2010 12:03

    c\’è stato un tempo in cui ti amavoed ancora ti ammiravoforte la paura di perdertigrande la gioia di onorartise tu avessi accettato di crescere un uomo….ma volevi un cloneed hai perso tutto…

  3. ariel permalink
    18 marzo 2010 12:41

    Ci Sono persone che lasciano il segno dentro di noi come l\’impronta delle mani nell\’argilla che cresce e si fa parte di un mondo in cui nesuno ci lascia mai solo…neanche quando lo vorremmo…e se c\’e\’stato amore la sua luce non trova buio che la schiacci…:-)

  4. lucetta permalink
    18 marzo 2010 13:00

    Che bella persona deve essere stata il tuo papà tanto da sentirlo dentro di te in modo così forte!!!! Rimasi catturata quando parlasti di tua madre e lo sono adesso….Saranno per te i fari che illumineranno il tuo cammino. Ciao Chiara, io passo e leggo sempre anche se a volte rimango silenziosa.

  5. Sonja permalink
    18 marzo 2010 22:17

    Il mio papà mi ha lasciata 6 anni fa, ma lo porto sempre con me e so che quando mi trovo in difficoltà mi basta pensarlo con più intensità e lui è lì accanto a me….

  6. xtrex permalink
    19 marzo 2010 08:07

    grazie :) :) :) delle poesie, delle parole, e della vostra luce :) :) :)

  7. gAs permalink
    20 marzo 2010 06:55

    che bel suono hanno certe voci dentro…ma tu canti? secondo me si :) :) :)

  8. Elda permalink
    20 marzo 2010 09:37

    ho chiuso gli occhi dopo aver letto le tue parole e ti ho vista bambina, giocare con tuo padre, stupende le tue parole, un abbraccio……

  9. Harielle permalink
    21 marzo 2010 11:14

    Sai, Chiara? Quando il mio papà mi lasciò, 10 anni fa, sul balcone di casa mia venne a posarsi una colomba bianca, che soggiornò lì per circa tre mesi. Non chiese mai cibo, nè prese quello che le offrivamo. A primavera, il giorno del suo compleanno, che sarebbe stato oggi, 21 marzo, se ne andò. E non l\’ho mai più rivista…

  10. maria permalink
    21 marzo 2010 12:49

    bellissime paroleA volte capita,… sì.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: