Skip to content

ero (dedicata al mio ex marito)

18 aprile 2010

Ero

 

Come una chiesa di campagna

Sempre aperta

I tuoi passi solcavano la navata centrale

 

Non una volta il tuo sguardo si erse ad ammirare la volta affrescata

Non una timidezza rallentò l’avanzare sicuro

Fino anche l’oltrepassare il transetto

E violare il presbiterio.

 

Non dimentico il tuo sgomento all’apertura del tabernacolo.

 

troverai ciò che credi

questo ti era stato detto

Te ne andasti così come eri venuto

Con le tasche vuote.

 

a tre anni dalla sentenza di separazione

 

Ora in me c’è chi accende una candela

E si preoccupa di raccogliere la cera.

 

Annunci
11 commenti leave one →
  1. ... Elisachecorrecoilupi permalink
    18 aprile 2010 13:38

    … è tanto intimo questo post ….preferisco non dire nulla …. ogni storiache finisce lacera … anche se poi accendi ua candelae ti preoccupi di tenerla sempre accesa —-un bacio ….elisa

  2. ariel permalink
    19 aprile 2010 04:32

    cara alba Chiara….cara……e\’andata cosi\’.pazienza.bisogna anche saper prendere cio\’che stato per cio\’…che e\’stato..un bacio :-))

  3. gabriella permalink
    19 aprile 2010 04:53

    hai avuto sicuramente una esperienza negativa e ne sei uscita rotta ma come tutte le cattive esperienze devi cercare di renderle positive per te e per chi ha ancora davanti un mondo di sogni per far si che lei li possa realizzare a me è servito tanto tempo fa ed è per questo che te lo dico un giorno ti racconterò ciaooooo

  4. Harielle permalink
    19 aprile 2010 06:43

    Almeno, da questa storia è nata la gioia della tua vita, tua figlia.Lo dico perchè la stessa cosa è capitata anche a me. Ci si sente con le mani piene di cenere, ma c\’è dall\’altra la felicità di essere mamme.Un abbraccio, cara Chiara:)

  5. xtrex permalink
    19 aprile 2010 06:56

    oh…ma mie care amiche il mio passato l\’ho scelto tra le scelte possibili, queste parole parlano d\’anima, di comportamento, e di un amore vissuto come dedizione…. e del suo contrario naturalmente.Tanto più sono stata violata nel mio cuore tanto più adesso apprezzo chi sa sostenermi con piccoli gesti amorevoli.Perchè l\’Amore lo ricosci nelle forme che ti appartengono ….cmq. grazie delle vostre parole un abbraccio e un sereno sorriso…no anzi tre :) :) :)

  6. lucetta permalink
    19 aprile 2010 07:44

    Penso a lui che ha perso…… tanto (forse incapace di accorgersene) e penso a te che hai guadagnato chi è capace di condividere con te gesti amorevoli.

  7. Miki permalink
    19 aprile 2010 11:06

    Dio può perdonare, la "chiesa"violata no …..a volte pure una sola candela accesa, può riaccenderne mille spente …..dopo aver conosciuto il dolore, si può apprezzare di più il piacere !!!!!!! Ciao buon inizio settimana ;-)Miki

  8. maria permalink
    21 aprile 2010 04:42

    sono esperienze dolorose che, seppur affievolite dal tempo e dalla consapevolezza, lasciano traccia nel cuore.Si va avanti però e lo si fa nel migliore dei modi, cantando con le note dell\’amore nel chiarore di una fiamma accesa.:-)

  9. Sonja permalink
    21 aprile 2010 09:32

    Quando si affrontano esperienze negative è più facile poi carpirne l\’essenza positiva e il bello di quello che giungerà poi….La sofferenza acuisce i sensi…e gli occhi dell\’anima.:*

  10. Monica permalink
    22 aprile 2010 08:53

    Chiara……perchè, ora che c\’è chi ti ama, ti viene in mente di dedicare qualcosa a LUI?Che, a quanto capisco, era cieco, perchè nel tabernacolo non vide nulla.Non dovrei parlare proprio io, perchè ci sono cose che non riesco a dimenticare.Però, l\’oblio fa bene.Altrimenti non si riesce a fidarsi più completamente di nessuno, e a gioire in modo pieno.Se ho sbagliato a capire, perdonami.Un sorriso Monica:-))

  11. vento permalink
    25 aprile 2010 01:58

    Stupenda questa poetica dedica , ma secondo me e\’ rivolta al nuovo compagno , non certo all\’ex , pero\’ e\’ talmente soggettiva che quasi quasi sembra di profanare quella chiesa esprimendo un parere.E\’ come un bellissimo volo , dove la partenza e\’ indicata solo come fatto incidentale .Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: